Eurozona, a maggio cala la produzione industriale (-0,3%). Italia controtendenza: +0,1%

TESSITURA MONTI

A maggio la produzione industriale e’ scesa dello 0,3% nell’eurozona e dello 0,6% nell’Ue-27. Lo comunica Eurostat. Ad aprile la produzione era salita dello 0,5% nella zona euro e dello 0,3% nell’Ue-27. Su base annua il calo nell’eurozona e’ di -1,3% e di -1,6% nell’UE-27. L’Italia registra un +0,1%, un lieve aumento che pero’ arriva dopo tre cali consecutivi su base mensile; mentre su base annua segna -4,2%.

Nei 17 Paesi dell’area euro a ‘tirare’ l’indice dell’attivita’ produttiva a maggio e’ stato il settore dei beni di consumo non durevoli (+0,6%), seguito dai beni di intermediari (+0,4%). Quanto ai singoli Paesi, la produzione industriale e’ diminuita in 13 Stati membri, ed e’ aumentata in nove, mentre e’ rimasta stabile nel Regno Unito. I cali piu’ forti si sono registrati in Romania (-10,7%), in Lituania (-6,3%) e in Svezia (-3,8%), mentre i risultati migliori sono arrivati da Portogallo (+6,1%), Lettonia (+2,2%) ed Estonia (+2,0%).

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email