Fipac, l’Assemblea elettiva a Roma

 

Non autosufficienza, welfare, sanità, età pensionabile, questi i temi principali che saranno discussi nel corso dell’

ASSEMBLEA ELETTIVA FIPAC
18 OTTOBRE 2017
NAZIONALE SPAZIO EVENTI
VIA PALERMO 12, ROMA

Al centro dei temi che saranno trattati nel corso della giornata la dignità della vita nella terza età. Una dignità che deriva sia dalla possibilità di andare in pensione ad un’età non troppo avanzata, rivedendo il meccanismo di adeguamento automatico dell’età pensionabile alla speranza di vita, alla possibilità di vivere anche nella non autosufficienza in maniera decorosa (Fipac sta facendo un’importante battaglia affinché possa esserci una voce certa di spesa da destinare al Fondo per la non autosufficienza nel bilancio dello Stato). Infine equità di accesso alle cure, attraverso la riduzione della quota di compartecipazione alla spesa sanitaria a carico dei cittadini.

L’Assemblea, che si aprirà alle ore 9.45, vedrà l’elezione immediata di Presidenza e Presidente, seguite dalla relazione introduttiva del Presidente uscente Massimo Vivoli.

Porteranno il loro contributo al dibattito:

L’onorevole Antonella Incerti Commissione Lavoro della Camera; On. Daniela Sbrollini, Vice presidente Commissione Sanità Camera; Il senatore Ignazio Angioni, membro dell’XI Commissione Permanente su Lavoro e Previdenza sociale; il senatore Francesco Maria Giro, vicepresidente della delegazione parlamentare italiana presso l’Assemblea del Consiglio d’Europa; Giovanni Giungi, Presidente CUPLA; l’onorevole Vittoria D’Incecco, co-coordinatrice del gruppo interparlamentare “Invecchiamento attivo”.

Alle 12.30 il saluto del neo eletto Presidente, mentre alle 12,45 interverrà l’On. Davide Faraone, Sottosegretario al Ministero della Salute.

Nel corso dell’Assemblea sono previste diverse testimonianze di pensionati in lite con l’Inps, dalla questione dei ricalcoli agli esodati del commercio.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email