Il Comitato di Colore Esso di Faib, Fegica e Figisc: inderogabile il rispetto delle Leggi e degli Accordi. Pronte numerose iniziative processuali, congiuntamente a quelle sindacali, per garantire dignità ai gestori e rispetto delle regole

Gli Organismi dirigenti di Faib – Fegica – Figisc si sono riuniti il 28 marzo 2017 – si legge in un Comunicato Stampa diramato dalle tre Federazioni – per esaminare la diffusa criticità e la palese violazione degli Accordi nazionali registrati dai gestori non appena “ceduti” a terzi operatori dalla Esso secondo il noto “modello grossista” e per dare ulteriore forza alle iniziative già promosse per i gestori Esso.
I gestori Esso “ceduti” hanno sperimentato sulla propria pelle le “politiche” del nuovo “acquirente” degli impianti: dimezzamento dell’intero trattamento economico, nuove e pesanti condizioni vessatorie, rifiuto a qualsiasi confronto dialettico sia con le gestioni stesse che con le legittime Rappresentanze nazionali di Categoria, nonostante le ripetute richieste di incontro inoltrate alle Aziende acquirenti.

Leggi il Comunicato

Leggi le altre notizie “Dalle Categorie”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email