Istat: “Disoccupazione mai così alta, tasso dei senza lavoro a maggio vola al 12,2%”

E’ record storico, al top dal 1977. Disoccupazione giovanile in calo su base mensile di 1,3 punti rispetto ad aprile, ma l’incremento sul 2012 è di 2,9 punti. Senza impiego 3 milioni e 140mila persone

Vola la disoccupazione: a maggio ha raggiunto un nuovo massimo storico, con il tasso salito al 12,2%, secondo quanto rileva l’Istat.  Si tratta del picco più alto sia dalle serie mensili (gennaio 2004) che da quelle trimestrali, avviate nel primo trimestre 1977, cioè 36 anni fa.
A maggio i senza lavoro sono 56mila in più rispetto ad aprile e 480mila in più sul 2012 con un saldo drammatico arrivato a 3 milioni e 140mila: una crescita che riguarda sia gli uomini, sia le donne. Sempre a maggio, l’Istituto di statistica, ha rilevato un calo degli occupati di 27mila unità rispetto ad aprile e di 387mila  persone su base annua.

Tra questi, i ragazzi (15-24 anni) in cerca di lavoro sono 647mila (il 10,7% della popolazione in questa fascia d’età): il tasso di disoccupazione giovanile resta oltre il livello di guardia, ma rispetto ad aprile è calato di 1,3 punti percentuali al 38,5%. Su base annua, invece, si registra un incremento di 2,9 punti. Infine, sempre a maggio, si rileva un calo degli occupati di 27mila unità rispetto ad aprile e di 387mila  persone su base annua. Il tasso di inattività si attesta al 36,1%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,3 punti su base annua.

Infine, tornando al dato generale, l’Istat sottolinea che il tasso di disoccupazione è in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto ad aprile e di 1,8 punti nei dodici mesi. Sale soprattutto il tasso di disoccupazione maschile, pari all’11,5%, raggiungendo il valore più alto dall’inizio

delle serie storiche, anche di quelle trimestrali (1977). In aumento risulta anche il tasso di disoccupazione femminile, che tocca quota 13,2%. Guardando al numero di disoccupati – 3 milioni 140 mila persone – l’Istat registra un rialzo dell’1,8% rispetto ad aprile e del 18,1% su base annua.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email