Lavoro, Istat: “disoccupazione a dicembre in lieve aumento a 11,4%”

In 2015 numero disoccupati in forte calo, -8,1%

disoccupazione

Torna a salire, seppur lievemente, a dicembre la disoccupazione. La stima dei disoccupati a dicembre – spiega l’Istat – aumenta infatti dello 0,6% (+18 mila). La crescita riguarda gli uomini e le persone tra 25 e 49 anni. Dopo il calo registrato nei mesi precedenti (-1 punto percentuali tra giugno e novembre), il tasso di disoccupazione sale nell’ultimo mese di 0,1 punti percentuali, attestandosi all’11,4%.
Dopo il calo di settembre (-0,2%) e ottobre (-0,2%) e la crescita di novembre, aggiunge l’Istat (+0,2%), a dicembre 2015 la stima degli occupati diminuisce dello 0,1% (-21 mila persone occupate). Il calo è determinato dagli indipendenti (-54 mila) mentre crescono i dipendenti, in particolare quelli permanenti (+31 mila). Il tasso di occupazione, pari al 56,4%, rimane invariato rispetto al mese precedente.

Cala nel 2015 il numero complessivo dei disoccupati. Secondo i dati dell’Istat, il numero dei disoccupati ha registrato su base annua un forte calo (-8,1%, pari a -254 mila persone in cerca di lavoro). Lo scorso anno i disoccupati sono stati complessivamente 2 milioni 898mila. É calata lievemente, infine, anche l’inattività (-0,1%, pari a -15 mila persone inattive), mentre cresce l’occupazione (+0,5%, pari a +109 mila persone occupate).

Secondo le stime provvisorie diffuse oggi dall’Istat – dice Confesercenti – la diminuzione è dovuta soprattutto alla perdita di 54 mila posti di lavoro tra gli indipendenti. Un elemento che ci preoccupa poiché riflette ancora una situazione di difficoltà del mondo dei lavoratori autonomi e delle imprese, soprattutto più piccole, che continuano a soffrire e spesso sono costrette a chiudere i battenti: dal 2011 ad oggi sono state quasi 140mila, al ritmo di 76 al giorno, le imprese che si sono arrese, con una perdita di migliaia di posti di lavoro“…

Continua a leggere il comunicato stampa…

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email