Ocse, Padoan: “Nuovo governo affronti il tema dell’austerity in Europa”

Auspicabile che si estenda a tutti i Paesi dell’eurozona l’allentamento della velocità di consolidamento fiscale

“L’allentamento della velocità del consolidamento fiscale e’ gia’ stato deciso e concesso a molti Paesi europei. La posizione dell’Ocse e’ che questo allentamento debba essere esteso a tutti i Paesi” compresa l’Italia, “in modo tale che questo venga fatto in tempi adeguati al fatto che purtroppo si e’ ancora in recessione”. Lo ha affermato il capoeconomista e vicesegretario generale dell’Ocse, Piercarlo Padoan, intervenuto a “L’Economia Prima di Tutto” su Radio1 Rai, auspicando che il nuovo governo italiano affronti in Europa il tema delle politiche di austerità. “La finanza pubblica italiana, che richiede tanti sacrifici, e’ andata migliorando – ha aggiunto Padoan – è all’orizzonte il momento di svolta della dinamica del debito, quando comincera’ a scendere; questo sara’ un importante segno positivo anche per i mercati che speriamo continuino a sostenere gli sforzi del Paese” come in questi giorni”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email