Pensioni, Boeri: “Più flessibilità, cambiare la legge Fornero”

Assegni il primo del mese, reddito minimo a over 55

boeri-inps

 

“Un reddito minimo garantito per le persone over 55 in condizioni di povertà, una maggiore flessibilità di uscita dal lavoro per cambiare la legge Fornero, l’armonizzazione delle regole previdenziali per tagliare quelli che sono soltanto privilegi e per recuperare, all’interno del sistema, le risorse per rendere più equo il nostro welfare state”.
Sono le principali proposte che il presidente dell’Inps, Tito
Boeri, avanzerà al governo a giugno per riformare il sistema previdenziale. “Prima però – spiega Boeri in un’intervista su Repubblica – vogliamo realizzare un’operazione socialmente importante: pagare dal prossimo mese di giugno tutte le prestazione dell’Inps, dalle pensioni alle indennità di accompagnamento, il primo di ogni mese e non più come adesso in date differenti in relazione alla prestazione e al fondo di gestione”.
“Abbiamo chiesto alle banche – aggiunge il numero uno dell’Inps – di condividere la nostra proposta. Le Poste hanno già accettato, entro mercoledì aspettiamo la risposta degli istituti di credito.
Deve essere un’operazione a costo zero: lo Stato incasserà meno interessi sui ratei che ora paga il 10 o il 16 del mese; in cambio alle banche, che incasseranno prima, abbiamo chiesto di abbassare i costi dei bonifici”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email