Prestiti: Bankitalia, a luglio cresce il calo (-2,6%). Crolla il credito alle imprese: -3,9% su base annua

Torna ad espandersi, a luglio, il calo dei prestiti delle banche al settore privato. Secondo i dati della Banca d’Italia i prestiti hanno registrato un calo su base annua del 2,6% (-2,3% a giugno). I prestiti alle famiglie sono scesi dello 0,8%, come nel mese precedente, quelli alle società non finanziarie sono diminuiti del 3,9% (-3,1% a giugno).  Diminuisce un poco, invece, a luglio per il tasso di crescita delle sofferenze bancarie. Secondo la Banca d’Italia è risultato pari al 20,5 per cento contro il 20,8 per cento di giugno. Accelera invece, a luglio, il tasso di crescita sui dodici mesi dei depositi bancari del settore privato. Secondo i dati di via nazionale è stato pari al 2,9 per cento contro il 2,4 per cento a giugno). La raccolta obbligazionaria, spiega Via Nazionale, includendo le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è diminuita del 13,4 per cento sui dodici mesi (12,1 per cento a giugno).

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email