fbpx

Reddito: Caf, affluenza sostenuta ma nessun assalto

Gli operatori hanno accolto già migliaia di domande


“Una prima giornata vissuta con la convinzione di aver fatto tutto il possibile per rendere agevole agli italiani il percorso che porta al Reddito di Cittadinanza”. Così in una nota Massimo Bagnoli e Mauro Soldini, Coordinatori della Consulta Nazionale dei Caf. “Le macchine organizzative dei Centri di Assistenza Fiscale hanno aperto la stragrande parte dei propri uffici stamattina avendo preparato gli operatori a reggere l’impatto di migliaia di persone: in realtà l’uso degli appuntamenti, fissati già soprattutto per l’ISEE, ha fatto si che il temuto assalto non ci sia stato”.

“Qualche raro caso di affollamento a Civitanova Marche, Cosenza, Siracusa e un numero importante di richieste a Milano e a Torino, particolarmente nei CAF dei quartieri periferici – hanno argomentato Bagnoli e Soldini – sono le prime rilevazioni che possiamo comunicare senza avere ancora un dato numerico complessivo”.

“Quello che è certo è che le richieste del Reddito di Cittadinanza saranno, dalla mole degli appuntamenti fissati nei CAF, un numero rilevante. Nel corso delle ultime settimane e da questa mattina negli uffici, gli operatori hanno accolto già migliaia di domande o appuntamenti da smaltire nel corso dei prossimi 15 giorni. L’informazione battente di queste ultime ore e l’invito arrivato ai cittadini che già utilizzano l’ISEE dai CAF stessi, produrrà un’attenzione ancora più decisa: “quello che è certo è che le famiglie e il singolo cittadino troveranno strutture in grado di informare, orientare, risolvere e, se è il caso, ammonire sui rischi che si possono correre in caso di dichiarazioni mendaci o parziali – concludono Massimo Bagnoli e Mauro Soldini –  La Consulta Nazionale dei CAF rileverà nel corso dei prossimi giorni i risultati numerici di questa iniziativa del Governo con focus specifici”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email