Sicilia, l’ARS approva le misure per rilanciare l’offerta turistica balneare dell’Isola

Intervento fortemente richiesto da FIBA Confesercenti Sicilia

san-vito-lo-capo-sicilia-2 (1)L’Assemblea regionale Siciliana ha approvato il titolo IV della Finanziaria contenente le misure, fortemente sostenute da FIBA Confesercenti Sicilia, che intervengono sulla gestione del demanio marittimo in Sicilia. L’articolato dei provvedimenti, accolti con grande entusiasmo dalla categoria, è il frutto di un lavoro che ha coinvolto nelle scorse settimane il Governo regionale, le Categorie e tutte le Forze Politiche che hanno creduto nell’importanza di restituire competitività a un settore strategico per la nostra regione come il turismo balneare.

La norma nello specifico prevede il mantenimento anche dopo la stagione estiva delle strutture balneari, le quali possono continuare a offrire per tutto l’anno i servizi complementari alla balneazione – bar, ristorazione, attività ludiche ricreative, sportive ecc. Una misura, afferma il Direttore Reg. le Confesercenti Michele Sorbera, che non solo consente al comparto di offrire un maggiore sostegno alla tenuta dei livelli occupazionali ma anche riconfigura, in meglio, la fruizioni dei nostri litorali che diverranno più accessibili anche dopo la stagione balneare a beneficio dell’intera offerta turistica territoriale.

Fortemente atteso anche il provvedimento che attribuisce ai Comuni la gestione amministrativa delle pratiche propedeutiche al rilascio del titolo concessorio. Un provvedimento dichiara Vittorio Messina Presidente Reg. le Confesercenti che va nella direzione del decentramento periferico delle attività d’ufficio che prima erano concentrate in capo all’Assessorato e che semplifica l’iter per il conseguimento delle concessioni. Tuttavia, precisa Messina, rimaniamo consapevoli che questo è solo un passo avanti verso la possibilità di rendere l’avvio e l’esercizio dell’attività di impresa sempre più semplice e trasparente.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email