Sigarette elettroniche, il mondo delle svapo in piazza il 7 luglio. Presente anche Fiesel Confesercenti

Martedì 7 luglio, a partire dalle ore 12, gli svapatori italiani e alcuni provenienti da Francia, Germania, Regno Unito e Spagna, affiancati da negozianti ed imprenditori aderenti a Fiesel Confesercenti ad Assifel, scenderanno in piazza di fronte al Ministero dell’Economia e delle Finanze in via XX settembre. La protesta è organizzata dalla European Free Vaping Initiative (EFVI), movimento transeuropeo attivo in tutti i Paesi UE e composto principalmente da svapatori ed ex fumatori che non vogliono arrendersi ai tentativi di alcuni pezzi di Stato, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e lobby del tabacco di distruggere il mercato delle sigarette elettroniche.

EFVI ha deciso di manifestare, dopo 2 anni di battaglie per la libertà di svapo condotte soprattutto sul web, per chiedere al Governo di ripensare alle azioni fino ad ora svolte nei confronti del mondo delle e-cig. L’imposta attualmente in vigore di € 3,73+IVA per 10ml di liquido, infatti, oltre ad aver causato un sostenuto aumento dei prezzi, va contro i buoni propositi di chi ha deciso di fumare in un modo alternativo e meno dannoso, rendendo impossibile per i consumatori l’acquisto dei prodotti nei punti vendita locali, e costringendoli a rivolgersi al mercato online, su siti web esteri che non sempre garantiscono sicurezza sulla qualità del prodotto, oltre all’incertezza di incorrere in un incauto acquisto vista la fumosità delle norme attuali.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email