Referendum Grecia, netta vittoria del no, con il 61,3% dei voti

Il ministro delle Finanze Varoufakis: ‘Dimissioni per aiutare intesa con Ue’
La giornata in Grecia si apre a sorpresa con le dimissioni di Varoufakis all’indomani della netta vittoria dei no (61,3 contro 38,7%) al referendum. Intanto Tsipras confida in un accordo. “Manda la Grecia contro un muro” ha detto la Merkel subito dopo i primi risultati. Oggi la cancelliera incontrerà Hollande, mentre in Italia Renzi rifletterà sul voto con il ministro Padoan. Si preannuncia una giornata pesante in borsa. L’Ue si prepara a trattare, l’appuntamento per l’Eurosummit è domani.

Dopo l’annuncio dell’esito del referendum che ha visto la vittoria del no, scrive Varoufakis nel suo blog annunciando le dimissioni, ”presto lascerò l’incarico saputo che alcuni ministri all’interno dell’Eurogruppo abbiano una preferenza per la mia assenza dal meeting”. ”Considero un mio dovere, scrive ancora il ministro non ostacolare l’intesa e aiutare il premier Alexis Tsipras nel suo tentativo di arrivare ad una intesa con l’Eurogruppo”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email