Sisma Centro Italia: Zona franca, per ogni anno, benefici al 100%

La precisazione arriva dal Ministero dello Sviluppo Economico

Il Ministero dello Sviluppo economico ha fornito un’importante precisazione sulla circolare n. 99473 del 4 agosto 2017.

“Facendo seguito ai numerosi interventi che negli ultimi giorni hanno posto dubbi sulla struttura delle misure dirette a garantire, nelle zone del sisma del centro Italia, l’esenzione da tasse e contributi – scrive il MiSE in una nota – si conferma che la fruizione dei benefici previsti dalla normativa potrà avvenire, per ciascun destinatario, nella misura del 100% per ogni singola annualità. Le percentuali indicate nell’articolo 10 della suddetta circolare costituiscono limiti complessivi di copertura come previsti dalla norma e non già limiti di fruizione individuale”.

Il MiSE comunica che, “per assicurare maggiore chiarezza, provvederà a integrare il paragrafo 10 con i contenuti della nota in esame”.

La circolare in questione definisce “modalità e i termini per la presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni in favore delle imprese localizzate nella zona franca istituita nei Comuni colpiti dagli eventi sismici nel Lazio, nell’Umbria, nelle Marche e nell’Abruzzo”.

“Le domande – dice il MiSE – potranno essere presentate dal 23 ottobre 2017. Le risposte disponibili sono pari a oltre 490 milioni di euro, suddivisi tra il 2017 e il 2019. L’intervento prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di esenzioni fiscali e contributive in favore di imprese che svolgono la propria attività o che la avviano entro il 31 dicembre 2017 nella ZFU Sisma Centro Italia. Per la concessione delle agevolazioni sono disponibili, al netto degli oneri per la gestione degli interventi, euro 190.610.000,00 per il 2017, euro 164.346.000,00 per il 2018 ed euro 138.866.000,00 per il 2019”.

“Il decreto-legge n. 50/2017 – conclude – definisce la perimetrazione della ZFU, che comprende il territorio dei Comuni delle Regioni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24 agosto 2016, riportati negli allegati 1, 2 e 2-bis del decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189”.

Nella circolare l’elenco dei Comuni compresi nella ZFU Sisma Centro Italia.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email