S&P: crediti deteriorati peseranno sulle prospettive di ripresa delle aziende italiane

“Possibile che i crediti deteriorati limiteranno l’erogazione del credito delle banche e peseranno sulle prospettive di ripresa”.

E’ quanto si evince dal rapporto annuale sulle aziende italiane di Standard & Poors, che definisce ancora “superficiale” la ripresa in Italia che, come già annunciato a settembre, vedrà il Pil crescere dello 0,7% nel 2015 e dell’1,2% nel biennio successivo.

“Gli investimenti delle aziende italiane dovrebbero ripartire nel biennio 2015-2016 – prosegue Standard&Poor’s  – dopo diversi anni di declino”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email