Statali, il Cdm vara le misure per la pubblica amministrazione

palazzo chigi-giglia

Tagli a consulenze e auto blu. Procedure più semplici per la tracciabilità dei rifiuti

Il Consiglio dei ministri ha varato il pacchetto di misure sulla pubblica amministrazione. Prevista una corsia preferenziale per la stabilizzazione di alcune decine di migliaia di lavoratori pubblici precari. E nuove regole per la mobilità, in particolar modo per le cosiddette società partecipate. Prevista anche l’assunzione di 1000 vigili del fuoco. La graduale immissione dei precari che hanno lavorato almeno tre anni avverrà secondo procedure – ha spiegato il premier Enrico Letta – “altamente selettive”. Interventi anche per la riduzione della spesa per le auto di servizio e per le consulenze esterne, che ammontano complessivamente a circa 2,2 miliardi di euro l’anno. Per intaccare queste voci, sul fronte delle consulenze viene stabilito un nuovo taglio del 10%. Il taglio delle auto blu sarà invece pari al 20% della spesa complessiva. Dal Consiglio dei Ministri arriva anche il via libera al nuovo Sistri, il sistema di tracciabilità dei rifiuti. A partire dal 1° ottobre entrerà in vigore la nuova, più semplice procedura, limitata ai produttori e gestori di rifiuti pericolosi – tranne in Campania, dove sarà estesa anche ai rifiuti urbani. Per tutti gli altri, per ora, rimane il registro cartaceo. Con un decreto ministeriale, da adottarsi entro il 3 marzo 2014, verranno indicate ulteriori categorie che dovranno aderire al Sistri.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email