Torino, vigili urbani a scuola di turismo

TORINO

 

Il corso organizzato con la collaborazione di Federagit Confesercenti

Spesso, quando un turista si reca per la prima volta in una città e non sa bene orientarsi, la prima persona a cui si rivolge guardandosi intorno è proprio il vigile urbano: probabilmente perché una persona in divisa che lavora per il Comune si mostrerà sicuramente gentile ed educato; inoltre si pensa che sia la persona più idonea per chiedere informazioni su luoghi, vie, edifici da visitare. Nasce così, proprio da un accordo tra la polizia municipale e Turismo Torino il nuovo corso di formazione ed accoglienza turistica pensato in vista dei molteplici eventi previsti in occasione di Expo 2015, ma anche di molti altri eventi di attrazione turistica che coinvolgeranno la città come l’ostensione della Sacra Sindone, il bicentenario della nascita di Don Bosco, la visita di Papa Francesco, senza contare che Torino sarà Capitale Europea dello Sport. Il corso sarà realizzato in collaborazione con la GIA, associazione regionale di guide, interpreti ed accompagnatori turistici del Piemonte  e la Federagit Confesercenti, la Federazione delle guide turistiche, accompagnatori ed interpreti.
Un passo in più rispetto a quanto già fatto in passato, per migliorare ancora e completare la nostra capacità turistica” – ha detto Piero Fassino, Sindaco di Torino durante la presentazione del progetto. “Parteciperanno al corso di formazione più di 500 Vigili che contribuiranno a rendere l’offerta turistica della nostra città ancora più completa” – ha affermato Giuliana Tedesco, Assessore alla Polizia Municipale della Città di Torino. I corsi, iniziati l’8 aprile, dureranno fino al 10 giugno.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email