Ue: Padoan, crescita e occupazione per ridurre debito Italia

 Solo con una crescita più sostenuta si potrà avviare un recupero pieno del potenziale del Paese.

Ue: Padoan, crescita e occupazione per ridurre debito Italia“La ricetta per ridurre il debito pubblico dell’Italia non è l’austerità ma la crescital’occupazione“.

Lo afferma il ministro dell’economia, Pier Carlo Padoan, in una lettera pubblicata sul quotidiano La Stampa.

“Il confronto tra il Governo e le Istituzioni europee – scrive Padoan – e talvolta anche con altri partner dell’Unione, non riguarda l’obiettivo del risanamento dei conti pubblici. Su questo conveniamo che il rapporto tra debito e Pil è elevato, e per questo abbiamo messo un freno nella dinamica di crescita ininterrotta degli ultimi anni e abbiamo stabilizzato l’indicatore”.

Il titolare del dicastero evidenzia che “ciò che ci distingue da molti interlocutori è la ricetta per perseguire l’obiettivo: mentre altri pensano che l’austerità sia il modo migliore se non addirittura l’unico per ridurre il debito, noi siamo convinti che l’enfasi debba essere messa sulla crescita e l’occupazione. Una crescita sostenibile e pertanto non drogata dal disavanzo (che infatti diminuisce regolarmente dal 2014), affiancata da riforme strutturali capaci di aumentare stabilmente il potenziale produttivo. Soltanto con una crescita più sostenuta nella dimensione e capace di includere più cittadini, più equilibrata nel rapporto tra componenti della società, si potrà finalmente avviare un recupero pieno del potenziale del nostro Paese“.

“Dobbiamo innescare un circolo virtuoso. – conclude Padoan – E’ un lavoro che chiede anni di impegno coerente e la continuità nelle politiche economiche darà un contributo cruciale per conseguire questo risultato”.

Leggi le altre notizie in Primo Piano

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email