Nuova contrazione dei consumi nell’area euro, a ottobre -0,2%

Dato peggiore delle attese, domani direttorio Bce

Nuova e inattesa contrazione dei consumi nell’area euro, a testimonianza di un quadro di debolezza e fragilità dei tentativi di ripresa economica.
Secondo Eurostat, l’ente di statistica comunitario, a ottobre le vendite realizzate dal commercio al dettaglio hanno subito un calo dello 0,2 per
cento rispetto al mese precedente, dopo il meno 0,6 per cento segnato a settembre. Un dato che contrasta con il flebile progresso atteso in media dagli analisti, anche se alcuni esperti scommettevano su una ulteriore contrazione. Sempre oggi una doccia fredda è giunta anche dalle indagini sull’attività delle imprese, e alla vigilia del Consiglio
direttivo della Bce si tratta di un ulteriore indicazione sulla persistente debolezza dell’economia. Debolezza che il mese scorso ha spinto l’istituzione ad un inatteso taglio dei tassi di interesse, ora al minimo storico dello 0,25 per cento.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email