Fiarc e Anasf: I Ministeri vigilanti e la Corte dei Conti agiscano rapidamente per la salvaguardia della Fondazione Enasarco e dei suoi iscritti

L’ordinanza del Tribunale di Roma – Sezione XVI Civile emessa il 21 giugno 2021 ribadisce che l’Ordinanza del 22 aprile 2021, per sua natura di provvedimento “self-executing”, non necessita di attuazione in quanto produce istantaneamente i suoi effetti.

Alla luce di tale provvedimento, FIARC e ANASF intendono sollecitare i Ministeri vigilanti e la Corte dei Conti affinché si possa salvaguardare il patrimonio della Fondazione Enasarco, attualmente messo in pericolo dall’adozione di delibere da parte di un CdA illegittimo, e per evitare che si ritardi ulteriormente l’attuazione dei risultati espressi nell’Assemblea dei Delegati del 23 dicembre 2020.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email