Il presidente di Assoviaggi Gianni Rebecchi interviene sul coronavirus

“Evitare i viaggi fai-da-te e rivolgersi a operatori professionali”

“Evitare i viaggi fai-da-te e rivolgersi a operatori professionali che sono direttamente in contatto sia con gli operatori locali sia con gli uffici della Farnesina”.

Così Gianni Rebecchi, presidente di Assoviaggi Confesercenti, in una dichiarazione all’Ansa sulle ripercussioni sul turismo della diffusione del coronavirus in Cina.

“Il virus, ad oggi, appare circoscritto solo in determinate aree della Cina. Altri Paesi asiatici non sono colpiti e non ci sono indicazioni che sconsiglino di viaggiare in queste nazioni. Quel che resta chiara è la necessità di avere informazioni certe – e il sito viaggiaresicuri.it della Farnesina e l’OMS restano i canali ufficiali – per permettere a chi ha necessità di viaggiare verso la Cina, ad esempio per affari, di farlo nel modo più sicuro”, continua Rebecchi.

“Auspichiamo che non ci siano episodi di contagio che coinvolgano l’Italia e che non vengano diffuse notizie false e allarmistiche sulla diffusione del virus, questo potrebbe determinare un calo dei flussi turistici verso l’Italia, soprattutto dai Paesi Extra UE”, conclude il presidente di Assoviaggi.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email