Immagine e Benessere Sicilia: soddisfazione per introduzione prova d’arte

Si tratta di un esame finale che darà valore al bagaglio di competenze acquisite nel contesto lavorativo e nella vita quotidiana


Il Responsabile Nazionale Barberie Immagine e Benessere Confesercenti, Nunzio Reina, nonché presidente dell’Area Produzione Confesercenti Palermo, rende noto che “è stato firmato un decreto congiunto dall’assessore regionale alla Formazione professionale, Roberto Lagalla e dall’assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone, che prevede l’istituzione di una “prova d’arte”, ovvero un esame finale che darà valore al bagaglio di competenze acquisite nel contesto lavorativo e nella vita quotidiana”.

“Finalmente la professionalità acquisita sul campo si trasformerà in qualifica – dice Reina. Ringraziamo gli assessori che si sono impegnati per concretizzare la nostra richiesta; siamo certi che ciò porterà una vera e propria svolta nel mondo occupazionale siciliano”.

“Le capacità acquisite sul campo – prosegue – sono fondamentali in un settore come il nostro e per questo abbiamo chiesto, a gran voce, la certificazione delle competenze. Chi ha già diversi anni di lavoro alle spalle, ma non è in possesso di una qualifica, deve poter beneficiare dell’esperienza maturata. Ed è lecito che chi opera da anni possa finalmente vedere riconosciuta, nero su bianco, la propria professionalità”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email