Inflazione / Eurostat conferma forte calo nell’Eurozona, a gennaio -0,6%

Caduta petrolio si fa sentire su carburanti

-Si conferma il netto e ulteriore indebolimento dell’inflazione di Eurolandia, che affonda a livelli sempre più negativi. A gennaio la variazione annua dei prezzi al consumo si è attestata al meno 0,6 per cento, secondo i dati definitivi diffusi da Eurostat, a fronte del meno 0,2 per cento registrato a dicembre.I maggiori contributi al generale indebolimento sono giunti dai carburanti per autotrasporti e dai combustibili per riscaldamento, precisa l’ente di statistica comunitario. Spinte che riflettono i recenti forti cali dei prezzi petroliferi.Il deterioramento della dinamica inflattiva ha spinto la Bce a decidere nuove misure contro i rischi di deflazione, in particolare un piano di acquisti di titoli di Stato che scatterà da marzo.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email