Locazioni turistiche: bene Regione Toscana, intervento nella giusta direzione

Rammarico per l’impugnazione delle norme annunciata dal Governo, chi ha la competenza intervenga

Sulle locazioni turistiche la Regione Toscana si è mossa nella giusta direzione. Le nuove norme regionali inserite nel testo unico sul turismo, a nostro avviso, contribuiranno a riportare trasparenza ed equilibrio nel comparto della ricettività, ponendo un limite all’abuso che si fa degli affitti ad uso turistico.

La ricettività sta infatti attraversando una fase di profonda trasformazione, anche per l’avvento delle piattaforme digitali di sharing economy. In un momento come questo, è dunque fondamentale per le imprese poter contare su una normativa moderna e chiara che garantisca un corretto rapporto fra le diverse tipologie ricettive e fra le diverse competenze, evitando distorsioni della concorrenza.

Il testo unico della Toscana rappresenta, da questo punto di vista, un contributo importante e da salvaguardare. Siamo rammaricati per il fatto che il Governo abbia annunciato l’impugnazione degli articoli che intervengono sulle locazioni, a quanto pare per un conflitto di competenze tra Stato e Regioni. Un rammarico che nasce dalla consapevolezza di quanto sia urgente fare qualcosa. Se il Governo ritiene di avere la competenza, allora intervenga: servono regole coerenti con i tempi che restituiscano certezza alle imprese della ricettività turistica e permettano loro di competere a livello mondiale.

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email