Onu, il turismo globale ha perso 1.300 miliardi di dollari

Crollo undici volte peggiore rispetto alla crisi economica del 2009

 Il settore turistico globale ha perso 1.300 miliardi di dollari nel 2020 a causa delle restrizioni ai viaggi causate dalla pandemia Covid-19. E’ quanto ha annunciato l’Organizzazione mondiale del turismo (Unwto), con sede a Madrid. La cifra rappresenta “più di 11 volte la perdita registrata durante la crisi economica globale del 2009”, e corrisponde a un calo del 74% degli arrivi di turisti nel mondo rispetto al 2019, indica il comunicato dell’agenzia dell’Onu.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email