Webinar: “La pubblicità Esterna: una risorsa per l’Italia”

 L’evento è stato promosso dalle associazioni AAPI, AICAP-Confesercenti e ANACS

Si è svolto oggi, martedì 15 dicembre, un incontro online, coordinato da Claudio Velardi, dal titolo: “La Pubblicità Esterna: una risorsa per l’ Italia”. L’evento è stato promosso dalle associazioni AAPI, AICAP-Confesercenti e ANACS e ha visto la partecipazione di un folto numero di rappresentanti aziendali, nonché la presenza del Sen. Giovanni Pittella (PD), dell’On.le Azzurra Cancellieri (M5S), della Sen. Angela Maria Piarulli (M5S), del Presidente di Anci Campania Carlo Marino, del Vicepresidente di Confesercenti Vincenzo Schiavo, del Presidente di AAPI e di ANACS Franco Meroni e il vicepresidente di AICAP dott. Giuseppe Stripoli.

Agli interlocutori politici sono stati presentati i dati del comparto che occupa intorno ai 30.000 addetti in forma diretta e forma indiretta; comparto che genera oltre 600 milioni di euro di investimenti, il cui 35% è trasferito agli enti locali, agli aeroporti, alle ferrovie e al trasporto pubblico locale.

Dati che, unitamente alle capacità di miglioramento del contesto e dell’arredo urbano, nonché alla mobilità sostenibile tramite i servizi che le imprese pubblicitarie forniscono alla collettività, rendono questo comparto estremamente rilevante in termini sociali ed occupazionali.

Settore che non ha avuto fino ad ora alcun sostegno da parte del Governo, malgrado le perdite subite a causa del Covid-19, che corrispondono al 54% del fatturato rispetto all’anno precedente.

Gli ospiti istituzionali si sono impegnati a svolgere ogni opportuna azione affinché questo settore venga considerato nelle sedi governative sia sotto forma di ristori sia con credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari.

Un ulteriore tema su cui è stata manifestata la piena condivisione da parte di Anci è il rinvio del canone unico che dovrebbe entrare in vigore il prossimo anno e che può avere riflessi negativi per l’intero comparto nella definizione delle tariffe.

Questa è una prima iniziativa volta a rendere chiara l’importanza del settore e la necessità di intervenire per la sua conservazione e il suo sviluppo. Si tratta del primo passo per rendere operativo un tavolo di coordinamento e consultazione permanente tra le associazioni del settore e gli interlocutori istituzionali.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email